Morì travolto da una slavina: due condanne per omicidio colposo

Il tribunale di Torino ha condannato due persone per omicidio colposo al termine di un processo che riguardava la morte, nel 2012, di un turista danese, Bo Overgaard, deceduto in valle Argentera, nel Torinese. L’uomo venne travolto da una slavina mentre praticava sci fuori pista. I condannati sono Eric Carquillatm titolare della società dell’eliski che portò i turisti in qeuota, a cui sono stati inflitti otto mesi, e la guida alpina Gilles Revile, condannato a un anno.

Assolto un connazionale della vittima, Louis Andersen Witanen, referente del tour operator che in quel caso stava semplicemente partecipando a una gita con gli altri scialpinisti: in un primo momento, per un errore di traduzione, era stato individuato come ‘guida’.

Il tema dell’uso dell’eliski – non regolamentato – è sempre molto controverso e dibattuto.



In questo articolo: