Seguici su

Cronaca

Sparò al suocero in una lite familiare: rintracciato e arrestato

Redazione Quotidiano Piemontese

Pubblicato

il

E’ stato sottoposto a fermo in qualità di indiziato per tentato omicidio, porto illegale di armi in luogo pubblico e ricettazione ed è stato portato in carcere a Ivrea il 30enne giostraio, senza fissa dimora, ritenuto responsabile del ferimento, giovedì scorso a Rosta, con tre colpi all’addome del padre della fidanzata, un 49enne, che si era recato da lui per difendere la figlia dai maltrattamenti più volte subiti.

L’uomo è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri di Rivoli vicino ad un supermercato di Ivrea. Il trentenne, che non ha opposto resistenza, ha ammesso le sue responsabilità e ha fatto ritrovare, al parco della Pellerina, a Torino, l’arma utilizzata risultata rubata nel 2011 in provincia di Cuneo.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv