Caos vaccini antinfluenzali in Piemonte, risolti i problemi di distribuzione nelle farmacie piemontesi

Dopo le proteste per la (falsa?) partenza delle vaccinazioni in Piemonte sono stati risolti i problemi di distribuzione dei vaccini segnalati nei giorni scorsi in alcune zone.

Entro oggi, infatti, sono in consegna 205mila dosi: 75mila arriveranno domani, a completamento delle 700mila dosi previste.

La distribuzione è iniziata regolarmente lunedì 7 novembre. La Regione, attraverso le associazioni dei farmacisti che hanno sottoscritto l’accordo del 19 agosto scorso, ha già consegnato 420mila dosi a 3.600 medici in 1.600 farmacie.

La procedura di distribuzione quest’anno è avvenuta con modalità inedite, per agevolare il ritiro da parte dei medici del vaccino.

I medici, in molti casi, hanno effettuato richieste di quantitativi tali da coprire tutto il fabbisogno della campagna vaccinale, e non come indicato, una fornitura scaglionata.

Il settore Farmaceutico dell’Assessorato ricorda che, nel caso in cui i quantitativi ordinati non risultassero sufficienti, è prevista la possibilità di acquistare ulteriori dosi fino alla totale copertura del fabbisogno.

L’Assessorato regionale alla Sanità invita tutti gli operatori sanitari alla massima collaborazione e rassicura i cittadini piemontesi sulla possibilità di vaccinarsi in tempi utili, entro la fine di dicembre 2016: è importante farlo per evitare le complicanze che l’influenza può provocare soprattutto nei soggetti a rischio, per i quali la vaccinazione è gratuita.

 



In questo articolo: