La procura indaga su 20 profili social di sospetti terroristi a Torino

La polizia postale ha scoperto nei mesi scorsi a Torino una rete di profili social che, con fotografie e video, conducevano azioni di sostegno all’Isis e inneggiavano alla jihad. La circostanza è stata segnalata alla procura del capoluogo piemontese, che ha aperto un’inchiesta.

Sarebbero una ventina i profili sospetti. Tra loro ci sono ipotesi di sospetti terroristi e di fiancheggiatori.



In questo articolo: