Presentate al presidente del Consiglio Regionale le firme per il referendum contro la riorganizzazione degli Ospedali del Piemonte

Il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus ha ricevuto una delegazione del Comitato Salviamo gli ospedali, che ha depositato l’istanza per il referendum abrogativo della deliberadi Giunta regionale del Piemonte del 19 novembre 2014 sulla riorganizzazione della rete ospedaliera piemontese. Il Comitato, presieduto dal consigliere regionale Gian Luca Vignale ha raccolto  2.500 firme  contro le 600 necessarie per chiedere un referendum regionale abrogativo. Entra quindi nel concreto l’iter burocratico per il referendum abrogativo.

Il Comitato ha poi presentato il primo mese di attività in un evento con anche Marco Gabusi, sindaco di Canelli e presidente della provincia di Asti, Franco Cominetto, sindaco di Burolo e presidente provinciale Anpci, Ornella Moretto, sindaco di San Ponso, Battistino Chiono, sindaco di Busano, Massimo Ottogalli, sindaco di Rottaro, tutti componenti del direttivo provinciale Anpci insieme a Simone Nosenzo e  Marco Lovisolo, rispettivamente sindaco ed assessore del Comune di Nizza Monferrato. Con loro anche Pier Carlo Sommo, segretario aziendale Asl To2 dei Fedir sanità e Pier Carlo Perruquet, presidente del Comitato per la salvaguardia dell’Oftalmico.

Il presidente Laus, a nome dell’Ufficio di presidenza, consegnerà ora l’istanza alla Commissione di garanzia per un parere e, se essa verrà giudicata ammissibile, partirà la raccolta delle 60.000 firme necessarie per chiedere alla Regione d’indire il referendum.