Comitato Museo Egizio Patrimonio Inalienabile contro il museo a Catania

A Torino c’è qualcuno che si dimostra contrario al trasferimento a Catania di una parte dei reperti del Museo Egizio, attualmente conservati nei magazzini del museo: è nato il

Comitato Museo Egizio Patrimonio Inalienabile che racconta

Incredibilmente e arbitrariamente tutta l’operazione è stata promossa dal Ministero per i beni culturali, che ha destinato a Catania 2,6 milioni di euro per portare via i reperti egizi da Torino. Risibile, come consuetudine in questi frangenti, la scusa che si sono dovuti inventare per giustificare un’operazione inaccettabile: a Torino e in tutto il Piemonte non si troverebbe lo spazio per mostrare i reperti! Pezzi unici, patrimonio cittadino da oltre 250 anni per i quali non si sarebbe in grado di trovare una sistemazione; si parla di 600/1.000 mq, tra gli innumerevoli immobili inutilizzati di proprietà pubblica…

Il “Comitato Museo Egizio Patrimonio Inalienabile”, costituitosi per scongiurare il trasferimento dei reperti del Museo, ribadisce con determinazione che la collezione dell’Egizio, che ha contribuito a rendere Torino celebre in tutto il mondo, fa parte integrante dell’identità e della storia cittadina e che, in quanto tale, è un bene indisponibile, indivisibile e inalienabile, che non può venir separato da Torino nemmeno in parte. Il Comitato suggerisce invece, che i reperti siano utilizzati per allestire delle mostre itineranti nelle città più importanti, quali biglietto da visita di Torino nel mondo.



In questo articolo: