Gli operatori esterni che lavorano in Reale Mutua protestano a Torino contro i tagli

Gli operatori esterni che lavorano in Reale Mutua che si occupano di sorveglianza, pulizia, facchinaggio hanno scioperato e manifestato davanti alla storica sede in via Corte d’Appello contro i tagli che entreranno in opera da inizio luglio quando una società subentrerà nell’appalto dei servizi.

In particolare la protesta è contro l’appalto delle pulizie che dal 1 luglio subirà dei tagli che interesseranno 87 lavoratori. L’azienda subentrante, causa il cambio d’appalto, ha comunicato che lascerà a casa 21 lavoratori e ridurrà le ore di lavoro ad altri 66.

Secondo le tre sigle sindacali: “La Reale Mutua, che si pregia di essere un gruppo che ha un modo unico di pensare alle Persone, ascoltare i loro bisogni e rispondere alle loro esigenze, ha il dovere morale di pensare anche a coloro che rendono possibile il benessere degli impiegati che lavorano per rendere Reale Mutua la più importante Compagnia di Assicurazioni italiana attraverso la pulizia dei locali, la vigilanza e la manutenzione delle sedi. I lavoratori e le lavoratrici in appalto chiedono a gran voce che lo slogan together more che tanto piace a Reale Mutua- possa divenire realtà!”

 



In questo articolo: