Regione Piemonte, disavanzo di quasi 8 miliardi, per Corte dei Conti: “Situazione presenta notevoli criticità”

Sette miliardi e 900 milioni di euro. E’ il disavanzo delle casse della Regione Piemonte: lo si legge nella relazione del pg della Corte dei Conti, Giancarlo Astegiano, diffusa oggi a Torino in occasione del giudizio di parificazione del rendiconto generale dell’Ente per l’esercizio 2016.

Anche se per il procuratore si sono fatti passi in avanti, la situazione non è delle più rosee. Anzi. Nella relazione il magistrato parla di fine “dell’emergenza”, nel senso che si è “presumibilmente” conclusa l'”operazione di disvelamento del passivo accumulato negli anni dalla Regione”  avviata con l’approvazione del rendiconto del 2013 e della legge di assestamento del bilancio di previsione 2016-2018.

Il pg riconosce che ci sono stati  interventi “diretti a invertire l’andamento fortemente negativo che ha caratterizzato la gestione finanziaria degli ultimi dieci anni”.

La situazione, però, conclude la relazione, “continua a presentare notevoli criticità”.