Nuove misure per fronteggiare la carenza d’acqua nella Langa astigiana e nella Valle Bormida

La prefettura di Asti al termine di una riunione con l’amministrazione provinciale, i vigili del fuoco, le analoghe autorità dell’Alessandrino, la protezione civile e l’Amag di Alessandria che

gestisce l’acquedotto della zona ha deciso azioni immediate per ridurre la carenza d’acqua nei Comuni della Langa astigiana e della Valle Bormida, da giorni in forte emergenza idrica.
Verranno contattate le autorità d’ambito di Cuneese e Astigiano Monferrato per trovare mezzi e punti di approvvigionamento per le autocisterne incaricate dall’Amag di rifornire gli acquedotti in emergenza.

Cresceranno i viaggi di rifornimento e le interruzioni programmate dell’erogazione, specie in ore notturne, finalizzate a salvaguardare sufficienti livelli di servizio in tutte le località durante il giorno.



In questo articolo: