Blog istigava all’anoressia, denunciata blogger dopo la segnalazione di una madre torinese

Le vittime erano ragazzine di 14 e 15 anni: le istigava a perdere peso; a seguire diete particolari e effettuare terapie che provocavano l’anoressia. Anche a vomitare se avessero mangiato più del dovuto. E’ stato grazie alla denuncia di una mamma di una ragazza di 15 anni torinese che è stato possibile risalire all’autrice del blog “Pro Ana”, che istigava all’anoressia. Protagonista è  una 19enne residente a Porto Recanati, anch’essa anoressica, denunciata dalla procura di Ivrea per induzione al suicidio e lesioni gravissime.

Le indagini  sono state avviate a seguito della denuncia presentata dalla mamma di una ragazza di 15 anni che frequentava assiduamente un blog in cui gli iscritti venivano incoraggiati a perseguire l’estrema magrezza fino a diventare anoressici.

La ragazza aveva accusato  gravi disturbi  alimentari che determinavano una costante perdita di peso, al punto che la quindicenne era stata costretta ad affidarsi alle cure di uno psicologo. Gli investigatori del commissariato di Ivrea hanno individuato la creatrice del blog mediante la creazione di un apposito account ad hanno appurato che molte ragazze minorenni (14/15 anni) chiedevano consigli su come mangiare.

Constatato che la finalità del blog era anche quella di facilitare e indurre minorenni al disturbo dell’anoressia cagionando quindi in esse una malattia del corpo e della mente, la creatrice del blog è stata denunciata ed è stato richiesto all’Autorità Giudiziaria l’oscuramento del sito mediante il quale i reati su menzionati venivano commessi.

 

 

 



In questo articolo: