Seguici su

Ambiente

Parte a Pinerolo l’Anno Caprilliano per celebrare i 150 anni della nascita di Federigo Caprilli

Redazione Quotidiano Piemontese

Pubblicato

il

L’Anno Caprilliano dedicato a Federigo Caprilli , l’ideatore del moderno modo di montare a cavallo, verrà inaugurato il weekend del 7 e 8 aprile 2018 per dare  il via a una serie di appuntamenti incentrati sulla figura del leggendario Capitano.

Il 7 aprile le scuole di Pinerolo incontreranno lo scrittore Giorgio Caponetti che spiegherà loro la Belle Epoque con racconti tratti dal suo romanzo “Quando l’automobile uccise la cavalleria” sulla storia del Capitano Caprilli e sul Conte di Bricherasio.

Domenica 8 aprile la Città accoglierà i soci ANAC e l’Associazione Cavalcavalli che si ritroveranno e sfileranno per le vie  di Pinerolo portando omaggio al busto del Capitano Caprilli. Sarà organizzata una conferenza presso la Cavallerizza Caprilli, per molti anni uno dei tre maneggi coperti più grandi d’Europa.

Presso il Museo Storico dell’Arma di Cavalleria è prevista la visita “Caprilli a cavallo tra due secoli”: una passeggiata nel cuore di Pinerolo per rivivere tra luoghi, ricordi, letture, la vita di Caprilli.

Gli appuntamenti dedicati a Caprilli continueranno con eventi legati al mondo del Cavallo.

A maggio è programmato lo spettacolo “Fiers à Cheval” della Compagnie des Quidams, che concluderà la Notte delle Muse e aprirà il “Festival Immagini dell’Interno”. In estate,Cinedehors farà scoprire i luoghi pinerolesi legati alla cavalleria e a settembre, all’interno della Rassegna dell’Artigianato, un’intera piazza sarà dedicata all’artigianato equestre, con finimenti, speroni e stivali delle migliori case Italiane. Durante la Maschera di Ferro infine arriveranno i cavalieri attraverso la Route D’Artagnan.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv