Just Copyleft, tre giorni di incontri a Torino sul tema delle alternative al copyright

Border Radio, webradio indipendente e non commerciale, nata nel 2009 su iniziativa dell’associazione culturale Bordergate, con l’obiettivo di promuovere e diffondere cultura copyleft, presenta l’evento: “Just Copyleft. Musica, cinema e talk tra pubblico dominio, licenze libere e tutela alternativa del diritto d’autore”, che si terrà a Torino dal 29 maggio al 1 luglio 2018, presso il centro culturale Comala.

La diffusione della cultura copyleft e la tutela legale delle opere artistiche è veicolata, nei vari campi di applicazione dell’arte, dall’applicazione delle licenze Creative Commons, strumento che tutela il diritto d’autore, restituendo finalmente piena titolarità dell’opera all’autore stesso. Il concetto di diritto d’autore, com’è stato finora inteso, è infatti anacronistico nel momento in cui pretende che il creatore dell’opera ceda integralmente i diritti di gestione dei proventi derivanti dalla commercializzazione della stessa al finanziatore (casa editrice, etichetta discografica etc), pregiudicando qualsiasi volontà dell’artista di decidere i canali e le modalità di accesso alla propria opera da parte del pubblico. La condivisione del proprio lavoro, con eventuali limitazioni di fruizione ed utilizzo commerciale decise dall’artista senza bisogno di intermediari, permette infatti una più facile promozione delle proprie opere e idee, oltre ad incentivare il confronto e la creazione di una comunità che condivide interessi culturali.

L’evento Just Copyleft intende offrire opportunità di approfondimento e consapevolezza sul concetto di tutela del diritto d’autore, aprendo inoltre lo sguardo sul tema dell’accesso libero alla cultura, attraverso i molteplici strumenti e canali dell’open culture: digitalizzazione delle opere in pubblico dominio, accesso ai beni storico-archivistici, free software e strumenti copyleft per produrre e diffondere cultura libera da restrizioni.
I talk sono rivolti a tutti/e: autori, artisti, editori, produttori e utilizzatori che si sono sempre chiesti e continuano a chiedersi cosa sia il diritto d’autore, cosa significhi tutelarlo, quali sono gli strumenti reali per farlo, cosa fare per tutelare le proprie opere senza iscriversi in SIAE e tanto altro. Esistono alternative reali per liberare le opere e tutelarne contemporanemante la paternità, ma è prima di tutto responsabilità degli autori e delle autrici capire come farlo.

Il programma 29 giugno – 1 luglio 2018

Venerdì 29 giugno

Ore 17.30 – Talk Libero accesso alla cultura, tra licenze libere e pubblico dominio. Conoscere il patrimonio di opere a nostra disposizione.
Intervengono: • Cecilia Cognigni, Biblioteche Civiche Torinesi e Progetto Bibliotecario Urbano sul Pubblico dominio a Torino • Marco Rubichi, Promemoria e Archivissima – Archivi, storia e pubblico dominio • Alessio Melandri, Wikipedia – Libera la cultura • Carmen Concilio e Roberta Sapino di Open Literature, Università degli Studi di Torino • Pietro Biase, Associazione Open Genova • Laura Socci, Prog. PAPUM e Quick&Smart: Il codice dell’arte pubblica, Città di Torino

Ore 20.30 – Concerti • Comunicato Samba, diretto da Gilson Silveira • Archeia Orchestra • Catchers in the Rye Trio

Sabato 30 giugno

Ore 17.30 – Talk Tutela “alternativa” del diritto d’autore: licenze creative commons e mondo copyleft. Realtà, strumenti, esperienze per capirne di più.
Intervengono: • Avv. Simone Aliprandi, Progetto Copyleft-Italia • Alfredo Esposito, Patamu, Piattaforma per la tutela dal plagio delle opere di ingegno. • Subcava Sonora, prima etichetta italiana a non utilizzare la SIAE • Eris Edizioni, casa editrice Creative Commons, Torino • 51beats, label copyleft, Milano • Corrado Gemini – CTRL Project, Milano • Border Radio, webradio copyleft di Torino • ILS – Italian Linux Society, Restarters Torino – Strumenti copyleft per produrre cultura libera

Ore 20.30 – Concerti • Twang • I Neurotrasmettitori – Pablo Venditti • Davide Vietto • AMBRA DRIUS feat Maurizio Suppo (con Franklin NON C’ È) • So What Jazz Ensemble
Form per iscriversi ai talk.

Domenica 1 luglio – ore 21.00

Cinema all’aperto – Film orfani e in pubblico dominio • Introduce Stefano Boni – Museo Nazionale del Cinema di Torino • Proiezione dei film di Georges Méliès, con sonorizzazioni live a cura di Edoardo Pascale, Claudio Lodati, Carlo Actis Dato , Francesco Partipilo, Andrea Cauduro e Anything Pointless.

I talk e i concerti saranno trasmessi in diretta streaming su www.border-radio.it



In questo articolo: