Ore decisive per i lavoratori Comital e Lamalù

Martedì 9 ottobre i curatori fallimentari di Comital e Lamalù saranno al Ministero del lavoro, insieme alla Regione Piemonte, per verificare la sussistenza delle condizioni per richiedere la cassa integrazione. Il giorno successivo, mercoledì, alle 8:30, ci sarà l’incontro con il sindacato e i lavoratori in via Magenta a Torino, dall’Assessorato regionale al lavoro.

Federico Bellono, segretario della Fiom di Torino, e Julia Vermena, responsabile di Comital e Lamalù per la Fiom, hanno dichiarato: “La situazione dei lavoratori di Volpiano è paradossale. Dire come si è detto in questi giorni che si tratterebbe di elemosinare una qualche forma di cassa integrazione è del tutto fuori luogo. I lavoratori, con i sindacati nazionali, sono già stati dal governo, e sono stati proprio i tecnici che accompagnavano il ministro Di Maio a dire al tavoli che il decreto 44 riguardava anche Comital, della cui situazione erano perfettamente al corrente. Di fronte a lavoratori che da giugno sono senza reddito, sarebbe davvero inaccettabile che ora emergessero complicazioni, che dovrà essere in ogni caso il governo a risolvere.”



In questo articolo: