Indossava un auricolare all’esame per la patente: arresto dai vigili

Indossava una felpa con un foro per permettere la lettura delle domande e, all’orecchio, un mini auricolare color pelle per ottenere le risposte. Era la quinta volta che il ragazzo italiano di 18 anni tentava di superare l’esame per la patente.  Stavolta, però, ha spiegato dopo l’arresto, ottenuta la possibilità di superamento della prova con pagamento di 500 euro previa la riconsegna dell’apparecchiatura, non ha resistito alla tentazione.

Gli agenti del Reparto Polizia Giudiziaria della Polizia Municipale Torino sono riusciti a beccarlo al termine della prova d’esame questa mattina, mercoledì 9 gennaio, mescolandosi agli esaminatori all’interno dei locali della Motorizzazione Civile di via Bertani 80, a Torino.

Il giovane è stato accompagnato presso il Comando di via Bologna 74 e ha spiegato che era già 4 volte che non si presentava agli esami perché impreparato e, questa volta, ottenuta la possibilità di superamento della prova con pagamento di una cifra di denaro (500 euro) previa la riconsegna dell’apparecchiatura, non ha resistito alla tentazione.

Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire ai componenti della catena. Il giovane, con precedenti, sentito il Magistrato di Turno, è stato arrestato e accompagnato alla Casa Circondariale Lorusso e Cutugno per truffa ai danni della pubblica amministrazione e induzione all’errore di pubblico ufficiale.