Gli negano il permesso di soggiorno e si getta sotto un treno

Prince Jerry, 25 anni, nigeriano, si è suicidato lunedì 28 gennaio a Tortona gettandosi sotto un treno dopo essersi visto negare il permesso di soggiorno per motivi umanitari. La notizia è stata data da monsignor Giacomo Martino, responsabile Migrantes di Genova, in un messaggio alla chat dei propri parrocchiani, circolato poi sui social. I funerali di Prince saranno venerdì 1 febbraio alle 11.30 nella chiesa dell’Annunziata a Genova.

“Uno dei nostri ragazzi di Multedo, Prince Jerry, dopo essere stato diniegato prima di Natale e scoprendo che non avrebbe potuto contare neppure sul permesso umanitario che è stato annullato dal recente Decreto, si è tolto la vita buttandosi sotto un treno.Non desidero in nessun modo che questo ragazzo e la sua triste storia vengano strumentalizzate per discorsi diversi da quelli di compassione per una vita stroncata e di un lungo sogno interrotto”,

Arrivato a giugno 2016, Prince Jerry faceva volontariato e continuava a studiare dopo essersi già laureato in Nigeria.