Tensione al corteo dell’8 marzo a Torino, le manifestanti sfondano il cordone di polizia

Dopo pochi metri dalla partenza della manifestazione la polizia ci ha bloccatu senza ragione su via Garibaldi impedendoci di proseguire. Abbiamo chiesto a gran voce di poter andare avanti e la risposta sono stati spintoni e manganellate ma sotto la spinta del corteo la polizia si è infine spostata arretrando. ✊🏼🔥 La paura non ci appartiene, con la nostra rabbia lottiamo tuttu insieme! 🔥👍🏻Raggiungeteci in via Garibaldi! #lottomarzo #noiscioperiamo

Posted by Non Una di Meno - Torino on Friday, March 8, 2019

Tensione questa mattina al corteo dell’8 marzo organizzato da Non una di meno a Torino. Le manifestanti hanno imboccato via Garibaldi ma sono state fermate da un cordone di polizia all’incrocio con via XX Settembre, probabilmente per proteggere il Comune, che vive giorni di difficoltà.

Il corteo ha però continuato a spingere riuscendo a forzare il blocco e dirigendosi poi verso Porta Palazzo, per poi proseguire verso il Campus Einaudi.

Dopo pochi metri dalla partenza della manifestazione la polizia ci ha bloccatu senza ragione su via Garibaldi impedendoci di proseguire. Abbiamo chiesto a gran voce di poter andare avanti e la risposta sono stati spintoni e manganellate ma sotto la spinta del corteo la polizia si è infine spostata arretrando. ✊🏼🔥 La paura non ci appartiene, con la nostra rabbia lottiamo tuttu insieme! 🔥👍🏻Raggiungeteci in via Garibaldi! #lottomarzo #noiscioperiamo

Posted by Non Una di Meno – Torino on Friday, March 8, 2019



In questo articolo: