Chivasso, sferra un pugno al professore che lo aveva rimproverato

Lunedì 8 aprile un professore della succursale chivassese dell’istituto professionale per l’agricoltura Carlo Ubertini di Caluso aveva convocato i genitori di uno studente di prima per parlare dell’aggressività del ragazzo. Rimproverato dal professore, il 15enne, che pratica kickboxing, gli ha sferrato un pugno in pieno volto sotto gli occhi di mamma e papà. Il professore, 25enne insegnante di sostegno originario di un paese in provincia di Napoli, barcollando è andato a sbattere contro lo stipite di una porta e poi è caduto per terra. I genitori sono intervenuti per bloccare il figlio, mentre l’insegnante è stato soccorso da alcuni colleghi. Portato in pronto soccorso all’ospedale di Chivasso, è stato poi dimesso con una prognosi di quindici giorni.

Il preside, Rinaldo Merlone, è sconcertato per la vicenda e dice che in 23 anni da dirigente scolastico non aveva mai vissuto una situazione del genere. La vicenda è stata anche denunciata ai carabinieri, che hanno ascoltato alcuni testimoni.

Oggi si riunirà il consiglio d’istituto che deciderà probabilmente per una lunga sospensione dello studente.

Foto: Google Street View



In questo articolo: