Vercelli, condannate tre ex dipendenti della Piccola Opera per maltrattamenti

Ieri, martedì 16 aprile, è arrivata la condanna per tre ex dipendenti della Piccola Opera Charitas di Vercelli, per maltrattamenti nei confronti di tre anziani ospiti della struttura. A far partire le indagini è stata la presidente della Fondazione Tiziana Archero, che, vedendo in disordine una delle ospiti, ha avvisato i carabinieri. Il Comando di Vercelli, guidato dalla Procura, ha installato tre telecamere e dei microfoni nelle camere delle vittime e dopo due mesi di indagini le dipendenti sono state accusate di aver insultato, sputato, strattonato e anche percosso anziani signori che avevano più di 80 anni. Zaonuti Skapeti, difesa dall’avvocato Andrea Uga, è stata condannata ad un anno e 8 mesi, Caterina Giammarinaro, rappresentata da Monica Grattarola, ha avuto un anno e 4 mesi, Ahou Suzanne Koussi, assistita da Marco Materi, un anno e sei mesi. La Piccola Opera Charitas, che si è costituita parte civile, rappresentata dagli avvocati Roberto Rossi e Alberto Ritegno ha ottenuto un risarcimento di 10 mila euro oltre alle spese legali. Le tre donne sono state licenziate.