Non sono ossa umane quelle ritrovate a Settimo nel giardino di Salvatore Caruso

Gli esami di laboratorio eseguiti a Orbassano hanno escluso che siano ossa umane quelle ritrovate nel giardino di Salvatore Caruso, marito di Samira Sbiaa, donna marocchina scomparsa nel 2002. L’uomo rimane indagato per omicidio, anche se le ossa appartengono a un animale. La scomparsa di Sbiaa non è stata mai denunciata da Caruso, che continua a sostenere che la donna sia fuggita, rubandogli anche dei soldi. I familiari della donna marocchina hanno per anni cercato di avvisare le autorità della vicenda e sono riusciti a farla venire a galla grazie a un’associazione di Asti. La sorella di Samira racconta di violenze domestiche e minacce, anche con una pistola, da parte di Caruso.