Droga e telefonini in carcere a Torino, si indaga sugli agenti penitenziari

La procura di Torino e il nucleo investigativo della polizia penitenziaria stanno indagando sui casi di ingresso nel carcere Lorusso e Cotugno di droga e smartphone. Sarebbero sei gli agenti della stessa polizia penitenziaria sotto indagine e nei giorni scorsi avrebbero subito una serie di perquisizioni.

Il titolare del fascicolo di inchiesta è il pm Vito Destito. Per gli agenti indagati si ipotizzano i reati di corruzione e spaccio di droga. Avrebbero preso soldi per introdurre droga e telefoni cellulari destinati ai detenuti.



In questo articolo: