Chirurgo plastico con immobili e Lamborghini risultava quasi nullatenente al fisco: evasi 2 milioni di euro

Un chirurgo plastico di 40 anni sperava di sfuggire al fisco con una finta registrazione di residenza all’estero, mentre in Italia risultava quasi nullatenente. La guardia di finanza ha accertato un’evasione da 2 milioni di euro. Carlo Giovanni Barberis, titolare di numerosi studi del nord Italia e consulente di famose cliniche torinesi, possedeva numerosi immobili, anche di pregio, come tenute di campagna con tanto di vigneti, e si muoveva su una Lamborghini. Inoltre, riceveva in nero parcelle da 200 euro fino 5 mila euro, che ha annotato su dei quaderni. La procura di Torino ha disposto il sequestro dei beni e dei conti concorrenti dell’evasore.



In questo articolo: