Aperta indagine per minacce contro la sindaca Appendino per la busta con proiettile

La Procura di Torino ha ufficialmente aperto un’indagine per minacce aggravate  nei confronti della sindaca di Torino, Chiara Appendino, che nella mattinata di martedì 14 maggio ha ricevuto una busta con dentro un proiettile. Non sarebbero collegati i due episodi, quello di due giorni fa e quello di novembre scorso, quando la Appendino ricevette una lettera anonima che aveva un deciso tono minatorio. Intanto però la pista anarchica non è quella privilegiata. In una nota la Questura di Torino fa sapere che smentisce categoricamente l’ipotesi della pista mafiosa: “Questa ricostruzione, infatti, non risponde al vero; la Digos di Torino sta seguendo altre ipotesi investigative”.