Metropolitan Art 4, itinerari cittadini alla scoperta dell’arte contemporanea

Si chiama Metropolitan Art 4 e prevede una serie di itinerari artistico culturali tra Castello di Rivoli e Le Vallette a cura di Stalker Teatro e del Castello di Rivoli – Museo d’arte contemporanea. Un viaggio per collegare in modo insolito due periferie della Città Metropolitana.

Gli appuntamenti si terranno nei primi tre sabati e domeniche di giugno (1/2 giugno, 8/9 giugno, 15/16 giugno), tra le 18 e le 23.

Il programma prevede la partenza alle ore 18.00 da Porta Susa in bus. Dopo la visita al Museo di Rivoli il pubblico raggiungerà le Vallette, per una passeggiata tra alcuni complessi di edilizia popolare progettati alla fine degli anni ’50 dai più celebri architetti torinesi dell’epoca. Segue un rinfresco conviviale alle Officine Caos, sede di Stalker teatro, e la performance Reaction, con gli attori di Stalker e gruppi di cittadini che hanno partecipato ai laboratori creativi realizzati con i dipartimenti di educazione del Museo di Rivoli, Reggia di Venaria, GAM e PAV, Parco Arte Vivente. Ritorno a Porta Susa alle 23.

“Il progetto Metropolitan Art – dice Gabriele Boccacini, Direzione Artistica Stalker Teatro/Officine CAOS – grazie alla collaborazione di esperti di educazione all’arte e di importanti Musei del territorio, coniuga molteplici aspetti cross-disciplinari: la riqualificazione della periferia torinese nella dimensione della Città Metropolitana; l’avvicinamento di ragazzi, giovani e adulti all’arte contemporanea; l’interazione fra le diverse arti; la ricerca e la produzione artistica d’innovazione”.

Gli appuntamenti di Metropolitan Art 4 inizieranno con la visita al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, in compagnia delle Artenaute del Dipartimento Educazione del Museo, professioniste esperte nel proporre avvincenti chiavi di lettura dell’arte contemporanea: “Essere Artenauti – dichiara Anna Pironti, Responsabile Capo del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli – ”vuol dire tradurre la conoscenza in esperienze e viaggiare attraverso l’arte del tempo presente intesa nelle sue tante diverse declinazioni, dal visivo al performativo. Viaggi innumerevoli, al museo e fuori dal museo, compiuti insieme al pubblico e agli artisti, sempre in chiave interdisciplinare”.

Metropolitan Art è caratterizzato dalla partecipazione attiva del pubblico, cifra che da sempre connota le produzioni di Stalker Teatro. Ogni itinerario infatti si concluderà con la performance “Reaction”, con la regia di Gabriele Boccacini: è il risultato dei workshop che nei mesi scorsi hanno coinvolto 300 studenti e cittadini, realizzati in collaborazione con i Dipartimenti Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, della GAM – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, del PAV – Parco Arte Vivente e della Reggia di Venaria. In scena, alcuni partecipanti ai laboratori creativi insieme con gli artisti di Stalker Teatro.

Metropolitan Art 4 si concluderà in autunno con la mostra interattiva “Limen”, che dal 7 al 24 novembre al Borgo Medievale di Torino proporrà oggetti, dipinti e fotografie per documentare l’attività svolta durante il progetto, con il coinvolgimento dei visitatori che potranno partecipare ad azioni performative.

Dettagli e costi sul sito.



In questo articolo: