Torino, Monumenti bendati con un nastro fucsia in centro, protesta contro l’odio e il razzismo

E’ successo la notte scorsa per protestare contro l’odio e il razzismo e sensibilizzare sui temi dell’accoglienza e della solidarietà. Sono stati bendati con un nastro fucsia vari monumenti in centro di Torino tra cui le statue della Fontana Angelica in piazza Solferino, i dioscuri della cancellata di Palazzo Reale e alcune fontanelle.

Il tutto è stato accompagnato da un volantino intitolato “S-bendati” con attacchi al governo, riferimenti alla Sea Watch, alle politiche sui migranti e alle assenze della Lega agli incontri europei in materia immigrazione. «Le bende insanguinate di questo sistema – si legge – sono le stesse che ci siamo cuciti addosso per non vedere che mentre Minniti concludeva un trattato con la Libia sono aumentate le risorse finanziarie per il buon funzionamento dei campi di concentramento».

Gli agenti della Digos, che hanno rimosso le bende dalle sculture, stanno cercando di risalire ai responsabili.