Meteo, Continua l’allerta gialla fino alla notte

Nella giornata di ieri, il flusso umido dai quadranti sudoccidentali, associato al lento avvicinamento di una saccatura atlantica, ha determinato una marcata instabilità sul torinese e sul Piemonte nordoccidentale.

Dopo alcuni temporali che hanno interessato le zone pedemontane di biellese e verbano, nel pomeriggio verso le 16 un’intensa cella temporalesca si è formata nel pinerolese. Attorno alle 16:30 il temporale si è portato rapidamente su Torino con una velocità di 30-40 km/h, si è intensificato ulteriormente ed è transitato sulla collina in direzione est. Sopraggiunta su Chieri, la cella temporalesca ha raggiunto la massima intensità, con grandine, fulmini, rovesci violenti e forti raffiche di vento associate alle correnti discendenti fredde associate al temporale (downburst). La stazione di Pino Torinese ha registrato una raffica di 47,5 km/h al passaggio del temporale.

Nel pomeriggio odierno proseguirà l’attività temporalesca sulla regione, a causa dell’intenso flusso sudoccidentale che continua ad affluire dalla saccatura atlantica e che favorirà l’innesco di celle temporalesche, associate anche a grandine e raffiche di vento. I valori di pioggia cumulati più importanti sono attesi sul verbano, dove già in mattinata sono caduti 80 mm in poche ore. Dalla serata è attesa un’attenuazione dei fenomeni con esaurimento in nottata.

Permane l’allerta gialla sulla maggior parte del territorio regionale.

(Fonte Arpa Piemonte)