Sarà finita il 22 settembre la casa della Montagna ad Amatrice realizzata da CAI e ANPAS

La Casa della Montagna realizzata ad Amatrice dal CAI insieme con Anpas è ormai completata. Il Club Alpino Italiano ha voluto così ricordare il terzo anniversario del sisma che alle ore 3:36 del 24

agosto 2016 distrusse il centro storico della località ai piedi dei Monti alla Laga e sconvolto intere aree, montagne e paesi del Centro Italia.

La Casa della Montagna intende diventare la costruzione simbolo delle montagne della rinascita. Tutta di legno, proveniente dagli alberi dei boschi del Trentino abbattuti dalla tempesta Vaia, ed edificata con tecniche di bio-architettura, la struttura sarà caratterizzata da una sala per le conferenze, una biblioteca, una zona boulder per principianti all’interno e una parete di arrampicata all’esterno. Presenti anche una zona cucina al piano terra e camerate per dormire al piano superiore.Ospiterà inoltre la sede del Soccorso Alpino del CAI e della Sezione CAI amatriciana.
La posa della prima pietra è avvenuta lo scorso 11 dicembre, Giornata Internazionale della Montagna.

Domenica 22 settembre sarà il giorno della festa con cui si sancirà la fine dei lavori di costruzione. Saranno presenti i vertici del CAI e di Anpas e tanti volontari che si sono impegnati in questo progetto.



In questo articolo: