Degusté a Grugliasco, una quattro giorni alla scoperta del Gusto dei Maestri

Da giovedì 5 a domenica 8 settembre Degusté al Parco Culturale Le Serre di Grugliasco mette in mostra il cibo da scoprire e da gustare con la mente, gli occhi e il palato. L’associazione Dream Up, in collaborazione con la Camera di Commercio di Torino, ha coinvolto, per la seconda edizione di Degusté, dieci Maestri del Gusto con l’obiettivo di esaltare le eccellenze enogastronomiche, il territorio locale e i prodotti a chilometro zero.

Tutto ruota attorno al Menù Degusté preparato e cucinato sul posto nel Ristorante Open Air a partire proprio dai prodotti dei Maestri del Gusto e con proposte senza glutine: il grissino stirato, gli agnolotti al sugo d’arrosto, il pesce del Mediterraneo, gli hamburger di fassona piemontese, il sushi di carne, il vitello tonnato, i peperoni di Carmagnola con bagna càuda, il tomino con acciughe al bagnet vert, il bunet, accompagnati dai vini piemontesi, Nebbiolo ed Erbaluce, e dalle birre di produzione artigianale.

I Maestri del Gusto sono un progetto di Camera di Commercio di Torino con il suo Laboratorio Chimico e Slow Food che certificano rispettivamente la “torinesità”, gli aspetti igienico sanitari e il gusto, dando il famoso sigillo. In 17 anni i Maestri del Gusto sono cresciuti da 50 nel 2002 a 209 nel 2019.

Oltre al menù, quest’anno viene riservato ampio spazio alle iniziative legate all’apprendimento e all’intrattenimento nella Piazza dei Maestri con laboratori, cooking show, conferenze e dibattiti sull’educazione alimentare. La celiachia viene affrontata nell’incontro organizzato dall’AIC, l’Associazione Italiana Celiachia.

LEGGI ANCHE La prima Comunità urbana Slow Food è a Mirafiori, nasce Mirafood

Lo spreco alimentare è il tema che il Food Pride si propone di combattere e di spiegare proponendo buone pratiche per ridare dignità agli scarti. La cucina anti-spreco e la cucina creativa, oltre alle ricette dolci e salate con il miele, sono anche i temi delle lezioni di cucina accompagnate da cooking show divertenti e istruttivi che diffondono cultura enogastronomica di qualità con soluzioni e idee semplici e replicabili per imparare a cucinare piatti della tradizione o piatti creativi con tempi e modalità che si adattano allo stile di vita attuale. Le lezioni sono organizzate dalla Scuola di Cucina Itinerante by Degusté e Libricette.eu, la prima libreria online dedicata agli ebook di cucina creata dalla torinese Paola Uberti.

“Flat Lay Food” è invece il workshop di fotografia creativa per Instagram di Lisa Zanchetta per conoscere la cosiddetta fotografia Flat Lay, caratterizzata dal suo particolare punto di vista dall’alto, applicata al food. “Il Gusto di Incontrarsi” è il laboratorio creativo condotto dalla naturopata Laura Bosso basato sul metodo delle arti terapie per stimolare la creatività con la danza e la scrittura creativa con l’obiettivo di aumentare il benessere e la libera espressione di se stessi.

“Meditazione Degustazione”, infine, è il titolo delle degustazioni sensoriali di vini, birre, formaggi e cioccolato di Federica Piccoli con tecniche di respirazione e meditazione per scoprire il legame di vivande e bevande con il territorio da cui provengono in un percorso di valorizzazione del cibo nei suoi aspetti qualitativi, nutrizionali ed emozionali.

Foto di Lou Stejskal



In questo articolo: