Consegnavano droga a domicilio ma facendo pagare la consegna

I carabinieri di Torino hanno eseguito 13 misure cautelari emesse dal gip, 5 sono finiti in carcere, due ai domiciliari, 6 sottoposti all’obbligo di firma. La banda, con base alle Vallette, era dedita allo spaccio di sostenza stupefacenti. Cocaina, hashish e marijuana venivano spacciate con le modalità tradizionali ma anche consegnata a domicilio. In questo caso però l’aquirente doveva pagare un surplus come contributo benzina. L’organizzzione usava binocoli per controllare a distanza l’arrivo delle forze dell’ordine.