Il Consiglio Regionale del Piemonte taglia oltre mezzo milione di vitalizi

Il Consiglio Regionale ha approvato all’unanimità la proposta di legge n.3 del 2019 che ricalcola i vitalizi con il metodo contributivo. Un provvedimento sollecitato dalla legge statale di bilancio 2019 e concordato nella Conferenza Stato-Regioni del 3 aprile scorso. Il ricalcolo dei vitalizi, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2020, porterà a un risparmio di circa 550 mila euro l’anno. Un emendamento sottoscritto da tutti i gruppi ha poi introdotto una ulteriore riduzione per chi percepisce un doppio vitalizio, con un taglio che andrà dal 20% al 67% sulla quota regionale.  Quest’ultimo taglio riguarderà 15 percettori, con un risparmio di circa 145 mila euro. Il Consiglio ha impegnato la Giunta regionale a investire quest’ultimo risparmio in interventi per mettere in sicurezza le scuole.

Dichiarano in Aula durante la discussione del provvedimento sui vitalizi il capogruppo di Forza Italia Paolo Ruzzola insieme con i consiglieri regionali Alessandra Biletta, Franco Graglia e Carlo Riva Vercellotti:

L’obiettivo della Giunta Cirio deve essere questo: aggredire le spese inefficienti per liberare risorse da reinvestire sul territorio. Forza Italia ha fortemente voluto che il risparmio ottenuto dal taglio sui vitalizi venga destinato per investimenti sulla sicurezza dell’edilizia scolastica. Un messaggio forte che i soldi risparmiati non vanno buttati nel calderone ma si tramutino in azioni concrete per le famiglie piemontesi.