Lavoratori Embraco davanti al MISE. Con loro anche Cirio: ” Servono garanzie dal Ministero”

Erano più di 170 i lavoratori della ex Embraco di Riva di Chieri che questa mattina, 3 ottobre, hanno manifestato davanti al ministero dello sviluppo economico. Insieme a loro anche il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore al lavoro elena Chiorino.

“Il sottosegretario al Lavoro Francesca Puglisi – spiega Cirio – ci ha garantito la possibilità di prolungare gli ammortizzatori sociali. Speriamo di non averne bisogno, ma la cosa importante era avere una garanzia da parte del Ministero nel caso si dovesse aprire una nuova trattativa perché quella che andiamo a verificare non va a buon fine. C’è questo impegno ed è un dato positivo”.

Una delegazione della regione ha poi incontrato il sottosegretario allo Sviluppo economico Alessandra Todde e il vice capo di gabinetto Giorgio Sorial. “Abbiamo concordato che per il tavolo di crisi del 23 ottobre è indispensabile una relazione chiara, precisa e documentata della proprietà sullo stato di avanzamento del piano industriale” ha fatto sapere la Chiorino.



In questo articolo: