Eternit Bis, Schmidheiny imputato per omicidio volontario a Vercelli

La procura di Vercelli ha chiesto il rinvio a giudizio per ommicidio volontario per Stephan Schmidheiny, ultimo proprietario in vita di Eternit Italia. Se il Gup accoglierà la richiesta Schmidheiny dovrà rispondere della morte di 400 persone, causata dall’amianto. Circa 1500 le potenziali parti civili.

Se il Gup accoglierà le richieste Stephan Schmidheiny sarà processato in Corte d’Assise a Novara, se deciderà di derubricare a Omicidio colposo con colpa cosciente (come accadde a Torino), il processo rimarrà a Vercelli.



In questo articolo: