Trasforma il giardino di casa a Castell’Alfero in una piantagione di marijuana

Un trentottenne domiciliato in Castell’Alfero (AT), M.G., attualmente gestore di un bar in questa provincia, ha trasformato il giardino di casa in piantagione di marijuana.

La guardia di finanza, nel corso della perquisizione dell’abitazione e relative pertinenze ha sequestrato 40 piante di canapa indiana alte più di due metri, oltre a trentasei rami in avanzato stato di essicazione nei locali a questo dedicati, avendo l’indagato destinato parte dell’abitazione a laboratorio.

L’uomo è stato arrestato per coltivazione, produzione e spaccio di sostanze stupefacenti, mentre la moglie è stata denunciata a piede libero per concorso nello stesso reato. Su indicazione della Procura di Asti l’arrestato è stato posto ai domiciliari.

L’intervento rientra nel più ampio obiettivo delle Fiamme Gialle di prevenire e reprimere i traffici illeciti di varia natura, quale la coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti, così da ridurne i negativi effetti criminali, sociali e per la salute.



In questo articolo: