Da ora l’app Youpol serve anche come richiesta di aiuto per le persone sorde

Per le persone sorde è stata implementata l’app Youpol della Polizia di Stato che in origine era nata per denunciare inviando anche delle foto casi di bullismo e spaccio di droga. Si possono quindi, come spiega il video, segnalare casi di grave pericolo che attentano alla vita. Se alla registrazione è stato confermato lo stato di sordità secondo legge, l’operatore che risponderà all’avviso saprà come agire di conseguenza. L’app permette di essere geolocalizzati e di far intervenire gli agenti in caso di bisogno. Ma, come avvisa la signora nel video, anche nella lingua italiana dei segni, non si tratta di un gioco, quindi va usato per veri casi di emergenza.



In questo articolo: