Vinicio Capossela a Torino per il tour di “Ballate per uomini e Bestie” FOTO

E’ stata la sera di Torino per Vinicio Capossela con il suo nuovo lavoro “Ballate per uomini e bestie Tour” iniziato il 4 ottobre al Teatro Nuovo di Salsomaggiore Terme.
Un Teatro Colosseo davvero soldout, per questo nuovo spettacolo che gli è valso la Targa Tenco 2019 nella categoria “Miglior disco in assoluto”.
I nuovi brani sono incentrati sui mali del nostro tempo, su una quotidianità stravolta dalla corruzione del linguaggio, dal neoliberismo, dalla violenza e dall’irresponsabile sfruttamento della natura. Frutto di un lavoro durato sette anni, “Ballate per uomini e bestie” viene definito da Vinicio stesso come un “cantico per tutte le creature, per la molteplicità, per la frattura tra le specie e tra uomo e natura”.
Sono brani intensi e cupi, ma sempre caratterizzati dallo stile istrionico e artistico di Vinicio, richiamano quello che lui ha definito una sorta di ‘punk medioevale’, in cui può ascoltare, come lo definisce nel suo tipico linguaggio “dirompenza” di strumenti un po’ antichi come quello del cromorno, la viella, i flauti, accompagnati da un’orchestra sinfonica.
Un grande successo, sempre in bilico tra sacralità e irriverenza, nello stile di Vinicio, istrionico, come da sua abitudine, tra maschere e suoni dal sapore antico e tenebroso. Con lui sul palco,Alessandro Asso Stefana (chitarre), Niccolò Fornabaio (batteria), Andrea Lamacchia (contrabbasso), Raffaele Tiseo (violino) e Giovannangelo De Gennaro (viella e aulofoni), tutti rigorosamente in costume come lo stile della serata richiedeva.
Il tour di Vinicio Capossela continuerà fino a dicembre con la tappa di Venezia al Gran Teatro La Fenice. Il cantautore sarà di scena a Bologna per due date (il 19 e 20 novembre) e tra le tappe previste si esibirà anche al Teatro Massimo di Palermo e all’Auditorium Parco della Musica di Roma.
Il Teatro Colosseo continua la sua prestigiosa stagione con la voce di Alberto Urso stasera e nei prossimi giorni lo spettacolo su Sweeney Todd, poi Red Canzian, Roberto Vecchioni e Paola Turci, prima dell’arrivo della PFM e del Banco del Mutuo Soccorso, due vere leggende della musica rock italiana.

Foto e Report Paolo Pavan/QP



In questo articolo: