Maltratta e violenta la compagna più volte: 50enne vercellese in carcere

Un uomo di 50 anni residente a Vercelli è stato arrestato e portato in carcere dalla Polizia di Stato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vercelli per aver commesso diversi reati tra cui maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti della compagna, oltre che rapina, delitti di falso, lesioni personali e minacce. Gli episodi sono stati perpetrati tra il 2009 e il 2018.

In particolare, nel 2011, gli agenti sono intervenuti nella sua abitazione dopo la chiamata di un vicino allarmato da delle grida. Hanno trovato la convivente con il volto coperto di sangue e l’uomo ha tentato di mascherare il reato come un incidente domestico. Nel 2015, al rifiuto della donna di avere un rapporto sessuale, il 50enne ha usato la violenza per strapparle i vestiti di dosso e obbligarla a subire l’atto. I poliziotti in quel caso sono riusciti a intervenire in tempo.

L’uomo sfogava la sua ira non solo in famiglia, ma anche fuori. Infatti, a seguito di un diverbio mentre era alla guida, ha aggredito verbalmente e fisicamente un altro automobilista, tanto da richiedere l’intervento delle forze dell’ordine per evitare che la lite degenerasse.

L’uomo dovrà scontare una pena di tre anni e sei mesi di reclusione.