Cannavacciuolo salirà sul palco a Novara interpretando sé stesso nella commedia “Mettici il cuore”

Questa domenica, 10 novembre, lo chef pluristellato Antonino Cannavacciuolo debutta sul palco del Teatro Coccia a Novara, interpretando sé stesso nella commedia “Mettici il cuore”.

La trama si svolge nella cucina dello Chef, eccezionalmente aperta a un ciclo di lezioni a numero chiuso.

I primi ad iscriversi sono Samantha, una ricca signora che si divide tra centri benessere e Suv, regolarmente parcheggiato in doppia fila; Narciso, un aspirante food blogger, social-addicted, col vizio di non staccarsi mai dal suo smartphone; Furio, un ingegnere di mezza età che attraverso la cucina spera di ricrearsi una nuova vita e un’immagine un po’ più al passo coi tempi; Rudy, studente fuori corso, il primo ad entrare… Le storie dei protagonisti si intrecciano per dare vita ad un’opera lirica che in sintesi racconta il viaggio di formazione di un giovane che grazie all’incontro con lo Chef Cannavacciuolo capirà che la buona tavola, come la grande musica, ha regole antiche e segreti da capire in profondità, al di là di ogni apparenza.

La metafora dell’educazione gastronomica e musicale sarà riassunta così dalla figura del grande Chef che interpreterà il ruolo del mago/traghettatore per risolvere tutti i dubbi del giovane. Il valore della conoscenza aprirà così le porte ai sentimenti veri.

Antonino Cannavacciuolo nel ruolo del “mago” calca per la prima volta le scene di un teatro d’opera. Il suo live cooking s’inserisce nella regia di Roberto Recchia e Umberto Spinazzola il cui compito sarà quello di raccontare visivamente il passaggio dalla vita in bianco e nero del protagonista ad una vita piena di colori e di sapori; al giornalista Luca Baccolini è affidato il soggetto mentre il libretto è a firma di Vincenzo De Vivo; ruolo delicato quanto decisivo quello di Valentino Corvino autore della partitura e direttore dell’esecuzione.

Per maggiori informazioni sullo spettacolo consultare la pagina del Teatro Coccia.