Torino vince con Open Mosque il Premio Clarinet per campagne di comunicazione su immigrazione e integrazione

Con Open Mosque, la Città di Torino, nell’ambito del Progetto europeo CLARINET, si è aggiudicata il premio come miglior progetto nella categoria “Eventi pubblici”.

Domani, sabato 23 novembre, a Barcellona, l’Assessore Marco Giusta ritirerà il riconoscimento.

“Sono molto contento – ha affermato l’assessore all’Integrazione Marco Giusta – di questo riconoscimento che premia non solo gli sforzi dell’amministrazione ma anche quelli, sempre maggiori, della comunità islamica di Torino, coraggiosa, aperta e sempre pronta a lavorare con le istituzione per il bene della città. È una conferma che la strada intrapresa, basata sul dialogo e sulla partecipazione di tutte e tutti, è quella giusta”

Il Premio Europeo, rivolto agli Enti Locali europei per campagne di comunicazione su migrazione e integrazione, ha come obiettivo principale quello di sensibilizzare i cittadini europei sul contributo della diversità all’interno delle società europee.

L’evento è stato scelto da Giuria formata dalle organizzazioni partner e da esperti di migrazione e di pubblica comunicazione in base a tre seguenti criteri:

– approccio inclusivo di tutti i membri della società;

– inclusione delle voci e delle testimonianze di cittadini di Paesi Terzi;

– originalità e approccio innovativo.

Il Premio intende quindi promuovere e valorizzare campagne e iniziative di successo portate avanti da autorità pubbliche, che mettano in luce il contributo della diversità nelle nostre società.

Open Mosque, giunto quest’anno alla sua terza edizione, è un evento organizzato dal Comune e dai Centri di religione e cultura islamica di Torino che prevede l’apertura al pubblico di tutti i centri in una delle domeniche di Ramadan. La giornata prevede la visita ai centri, dibattiti, conferenze, momenti artistici e la tradizionale rottura del digiuno in strada.