Sveglia tutta la notte si mise in auto il giorno dopo e uccise tre persone, condannata a 5 anni

Cinque anni di carcere con il rito abbreviato. E’ la pena che il gup Francesca Firrao,  del tribunale di Torino, ha inflitto a una donna 40enne piemontese che un anno e mezzo fa travolse un’auto su cui viaggiavano quattro persone nel torinese. Nell’impatto, quel giorno, ne morirono tre: una donna di 49 anni e i sui genitori; in più il marito della vittima rimase ferito.

L’incidente

Stando alle ricostruzioni, la donna prima dell’incidente era stata sveglia tutta la notte; poi, dopo essere andata a lavorare, era andata a cavallo; infine, alle sette di sera, si era messa in auto ma, a causa di un colpo di sonno, aveva travolto con il sui Suv l’auto con le quattro persone all’interno che stava tornando da un matrimonio.

Non era ubriaca. Né drogata. Ma è stato comunque un “comportamento irresponsabile” per il tribunale di Torino che, oltre ai cinque anni, le condannata a un risarcimento provvisionale per le parti civili (360 mila euro per il marito della vittima e 25 mila per i fratelli dei due anziani).

Non bastasse, dai controlli era emerso che la donna viaggiava con l’assicurazione scaduta da un paio di settimane.

 

 



In questo articolo: