First Love, un omaggio a Stefania Belmondo, al Teatro Civico di Busca

Venerdì 10 gennaio 2020 alle 21.00 torna a Busca “Spaesamenti”, la stagione diffusa dei teatri civici di Caraglio, Busca e Dronero, organizzata da Santibriganti in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo. Per il primo appuntamento dell’anno andrà in scena “First Love”, scritto e interpretato da Marco D’Agostin, già vincitore nel 2018 del premio UBU, il “premio Oscar” del teatro italiano, come miglior performer under 35. Quello di D’Agostin, che lui stesso definisce “un risarcimento messo in busta e indirizzato al primo amore”, è un omaggio alla campionessa olimpica Stefania Belmondo, la quale ha anche partecipato alla preparazione dello spettacolo fornendo la sua consulenza scientifica sull’argomento.

La storia è quella di un ragazzino degli anni ’90 al quale piaceva lo sci di fondo. Quel ragazzo, ora non più sciatore ma danzatore, ha incontrato il suo mito di bambino, Stefania Belmondo, ed è tornato sui passi della montagna per gridare al mondo che quel primo amore aveva ragione d’esistere, che strappava il petto come e più di qualsiasi altro. In una rilettura della più celebre gara della campionessa piemontese, la 15km a tecnica libera delle Olimpiadi di Salt Lake City 2002, First Love
“si fa grido di vendetta, disperata esultanza, smembramento della nostalgia”.
Al termine dello spettacolo avrà luogo il consueto appuntamento con “Tarallucci e Vino”, dedicato al pubblico e agli artisti appena andati in scena.