Biella, Litiga con la ex fidanzata, dà fuoco alla sua auto e poi si nasconde

L’episodio si è verificato lunedì 3 febbraio a Vaglio Colma, rione di Biella, quando in seguito a un litigio tra due donne e un uomo, quest’ultimo ha dato fuoco a una macchina per poi nascondersi dietro a un cespuglio.

Gli agenti della polizia, chiamati per intervenire per il litigio, hanno subito notato le fiamme che avevano avvolto una Ford Fiesta, distruggendola completamente. I Vigili del Fuoco che hanno lavorato per spegnere il rogo non sono riusciti a salvare la vettura. Poi due donne, madre e figlia, si sono avvicinate agli agenti indicando un uomo, 32enne, ex fidanzato della figlia 22enne, nascosto dietro un cespuglio, come possibile autore del gesto. Puzzava ancora di benzina e aveva un manganello della lunghezza di oltre mezzo metro con sé quando la polizia l’ha arrestato per atti persecutori, porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e incendio doloso.

Gli agenti hanno scoperto che la ragazza e l’uomo si trovavano in continui litigi da oltre un mese ed erano già stati arrestati a metà dicembre per una lite in strada.



In questo articolo: