Pestaggi, video con ragazzine e ricatti, condannata la banda che aveva architettato il colpo

Sono stati condannati tutti e quattro i componenti della banda che aveva ricattato, derubato e picchiato un uomo a Vercelli. Le pene vanno da 7 anni e 9 mesi a un anno e 8 mesi per un membro della banda che aveva patteggiato. I quattro avevano minacciato un uomo, loro conoscente, di rivelare i suoi gusti sessuali, obbligandolo quindi a prelevare al bancomat e consegnare loro 1000 euro. Lo avevano quindi picchiato e derubato. Lui li aveva denunciati e a quel punto è scattato il piano diabolico.

La banda ha organizzato un festino a casa della vittima, portando due ragazze minorenni, droga e alcool. La vittima è stata drogata e filmata in compagnia di una delle regazze, quindi nuovamente ricattata e picchiata selvaggiamente. Da casa gli erano stati portati via pc, tablet, orologi, contante, telefoni, elettrodomestici e vestiti. La polizia aveva trovato l’uomo in casa privo di conoscenza.

Quindi i nuovi ricatti e il pagamento concordato con la polizia, presente alla consegna del denaro. Il primo arresto e poi le indagini per risalire agli altri componenti. Ora la fine dell’incubo con le condanne.