Ministero sblocca 82 milioni di euro per la manutenzione delle strade in Piemonte. In tutta Italia 995 milioni

Per il quinquennio 2020-2024 il Ministero delle Infrastrutture e i Trasporti ha sbloccato 995 milioni di euro destinati a programmi straordinari di manutenzione delle strade provinciali. Per il Piemonte ci sono circa 82 milioni ripartiti secondo la consistenza della rete viaria, il tasso di incidentalità e la vulnerabilità dei singoli territori rispetto a fenomeni di dissesto idrogeologico. Secondo la tabella del Mit suddivisa per province il totale dei finanziamenti sono approssimativamente di 10,3 milioni per la provincia di Alessandria, 6,2 milioni per la provincia di Asti, 4,5 milioni per la provincia di Biella, 17,9 milioni per la provincia di Cuneo, 5 milioni per la provincia di Novara, 27,3 milioni per la Città metropolitana di Torino, 5,3 milioni per il VCO e 5,5 milioni per la provincia di Vercelli.

Province e Città Metropolitane dovranno presentare programmi di intervento per opere già esistenti e dovranno recare concreti benefici in termini di sicurezza, di riduzione del rischio e di qualità della circolazione ai cittadini. Dunque, verranno interessati ponti, pavimentazioni stradali, viadotti, manufatti, gallerie, dispositivi di ritenuta, sistemi di smaltimento acque, segnaletica, illuminazione stradale, sistemi di info-mobilità.