Rete ‘Torino solidale’: destinati 800mila euro per i ‘panieri’ e fornite 50mila mascherine

La Giunta comunale ha approvato questa mattina – su proposta della vicesindaca Sonia Schellino – una delibera che destina un importo pari 800mila euro (parte della “misura urgenti di solidarietà alimentare” del Governo) per comporre panieri solidali di beni alimentari e di prima necessità in collaborazione con il Banco Alimentare del Piemonte, il Banco delle Opere di Carità, con il supporto dell’associazione di volontariato Damamar. I panieri saranno distribuiti dagli snodi cittadini della rete “Torino Solidale” alle famiglie che necessitano di sostegno a seguito degli effetti dell’emergenza Covid-19. “Naturalmente – sottolinea la vicesindaca Sonia Schellino – per la composizione dei panieri sono risultate fino ad oggi molto preziose e tali risulteranno anche nei giorni a venire le generose donazioni di aziende e cittadini, che ringrazio a nome della Città”.

“Con il provvedimento varato stamani la Città di Torino – aggiunge Schellino – , oltre ai dispositivi di protezione individuale già forniti agli operatori e ai volontari che operano presso gli snodi della rete Torino Solidale, abbiamo deciso di mettere a disposizione 50mila mascherine che le persone e le famiglie in difficoltà troveranno, insieme al cibo e ai beni essenziale di cui necessitano, nel paniere che sarà loro consegnato attraverso i canali di distribuzione della rete Torino Solidale”.



In questo articolo: