Numerosi messaggi di solidarietà al Presidente Cirio per la busta con polvere sospetta

Numerosi i messaggi di solidarietà con il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che oggi ha ricevuto una busta contenente della polvere sospetta sulla quale era scritta “Antrace”.

“A nome del Gruppo del Partito Democratico esprimo la più viva e profonda solidarietà al Presidente Cirio al quale è stata indirizzata oggi una busta con la scritta antrace. La nostra condanna nei confronti di queste intimidazioni è netta. In momenti così difficili le Istituzioni e chi le rappresenta vanno difese da chi cerca di destabilizzarle” afferma il Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Domenico Ravetti.

Interviene anche Silvio Magliano, Presidente del Gruppo Moderati: “La mia più totale solidarietà va al Presidente Cirio per l’atto di intimidazione del quale è stato oggetto nelle scorse ore. La follia degli anonimi autori si concretizza, questa volta, in una busta con la scritta “antrace” recapitata negli uffici della Giunta Regionale in piazza Castello. Un gesto ripugnante, assurdo, contrario a ogni logica, particolarmente grave in un momento di emergenza. Gli anonimi mittenti, oltretutto, hanno in questo modo intralciato e rallentato l’attività istituzionale e politica in una fase delicatissima. Attaccando il Presidente Cirio hanno attaccato l’intero Piemonte e tutti i piemontesi. La mia solidarietà si estende al personale della Segreteria, che ha bloccato la busta, ai collaboratori del Presidente e all’intera Giunta.”

“Condanniamo con fermezza il vile atto subito questa mattina dal Governatore Alberto Cirio e dalla sua segreteria – affermano in una nota il capogruppo di Forza Italia Paolo Ruzzola, la sua vice Alessandra Biletta, il vicepresidente del Consiglio regionale Franco Graglia e il presidente della I Commissione Carlo Riva Vercellotti – “Esprimiamo a tutti loro la nostra solidarietà. Consapevoli che stiamo vivendo un momento estremamente difficile sia a livello sanitario sia a livello economico, non esiste alcuna giustificazione per atti intimidatori come quello avvenuto oggi. La violenza va perseguita con ogni mezzo possibile. E confidiamo che vengano assicurati alla giustizia coloro che hanno inviato questa lettera minatoria al presidente della Regione”.

“Spero che si tratti del solito stupido mitomane – scrive il presidente Stefano Allasia, a nome di tutti i gruppi del Consiglio regionale – in una situazione di emergenza come quella attuale sarebbe grave che qualcuno cercasse di generare panico” .

 

LEGGI ANCHE:

Busta con polvere sospetta al Presidente Cirio, procedura di emergenza al palazzo della Regione in piazza Castello a Torino