Ragazzino di 15 anni insulta su un gioco online alcuni coetanei e viene picchiato con calci e pugni, 20 giorni di prognosi

Picchiato per un gioco. E’ successo domenica scorsa,  ai giardini Arequipa di Biella. Malcapitato è un ragazzino di 15 anni che è stato malmenato da alcuni suoi coetanei (tra i 13 e 15 anni) dopo averli insultati on line, sulla piattaforma Fortnite, gioco virtuale un cui il giocatore deve creare una squadra e combattere per diventare l’ultimo superstite in battaglia.

L’aggressione è avvenuta sotto gli occhi del padre che dalla finestra di casa ha visto l’aggressione. All’arrivo degli agenti i ragazzi, che la sera prima, insieme ad altre 2 ventenni, lo avevano aggredito nuovamente, sono riusciti a scappare.

Rintracciati e identificati dagli  agenti sono stati segnalati alla procura dei minori di Torino:  da quanto si apprende abitano tutti nella zona del villaggio Lamarmora.

Soccorso dai medici del 118, invece,  il ragazzo è stato trasportato in pronto soccorso: per lui la prognosi è di 20 giorni in quanto ha riportato una ferita all’orbita causata da una pietra.



In questo articolo: