Per Gaia Russo e Nicolas Musi il pm chiede il processo per omicidio volontario del piccolo Leonardo

Si tratta di omicidio volontario aggravato, lesioni e maltrattamenti in famiglia quello che ha subito il piccolo Leonardo Russo dalla mamma, Gaia Russo, 23 anni, e dal compagno di lei, Nicolas Musi, 24 anni.Il Gup del tribunale di Novara ha accolto le richieste del pm Silvia Baglivo e il processo in Corte d’Assise si terrà il 16 ottobre prossimo. Le ricostruzioni degli inquirenti parlano di maltrattamenti continui da parte di Musi, con il consenso della mamma nei confronti del piccolo Leonardo di 19 mesi, morto per le botte subite il 23 maggio 2019 in cui fatale fu un colpo sferzato all’altezza del fegato. La coppia in un primo momento aveva detto ai soccorritori che Leonardo era caduto dal letto, ma fin da subito ai medici era chiaro il quadro di violenza fatta subire al bambino.

LEGGI ANCHE:

Bimbo di 20 mesi morto a Novara, arrestati la madre e il compagno