Novara, con la moto da cross si sottrae all’alt e rischia di investire i carabinieri

La Stazione Carabinieri Forestale di Gozzano, coadiuvata da una pattuglia del Servizio di Vigilanza Ecologica della Provincia di Novara, ha effettuato, nella giornata di sabato 20 scorso, attività di controllo su percorsi fuoristrada nei comuni di Ameno, Armeno e Colazza, allo scopo di prevenire e contrastare la pratica dei percorsi fuoristrada in moto illegali.

Nel corso dei controlli sono state sanzionate due persone. Si tratta di un cittadino svizzero ed uno italiano. Nei confronti del cittadino italiano, residente ad Usmate-Velate in provincia di Monza-Brianza, è stato anche contestato il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Infatti, all’atto del controllo, il motociclistica, nel sottrarsi all’alt dei Carabinieri, metteva concretamente in pericolo l’incolumità degli operatori, rischiando di investirli. L’indagato, oltre alla denuncia, ha anche subito il sequestro amministrativo della moto. Adesso rischia la pena della reclusione da sei mesi a cinque anni, essendo la resistenza a pubblico ufficiale reato grave, sanzionato dal codice penale.