Erri De Luca e GNU Quartet per Attraverso Festival 2020

Ieri sera, con i racconti di Erri De Luca e la musica del GNU Quartet, è partito, potremmo dire finalmente, Attraverso Festival 2020.
Dopo lunghi mesi trascorsi nell’incertezza generata dall’emergenza per la pandemia di Covid19, è stato davvero emozionante poter ripartire con gli spettacoli e tornare sul campo a fare cultura.

“Non è stato facile ripartire con questo festival, si sono dovute superare non poche difficoltà e si sono dovuti attendere i nuovi protocolli sanitari applicati allo spettacolo dal vivo, ma la convinzione che Attraverso avesse tutte le caratteristiche per andare in scena anche in questa difficile fase, la voglia di dare un segnale forte di ripresa, il bisogno di socialità, bellezza e cultura dopo il lockdown, il sostegno fondamentale della Regione Piemonte, dei nostri partner e di tutti i comuni che fanno parte della rete del Festival, ci hanno portati fin qui. – dichiarano le direttrici artistiche Paola Farinetti e Simona Ressico – Ne siamo molto felici. Questo primo appuntamento sarà anche l’occasione per annunciare l’intero programma, ripensato dopo l’emergenza, che prenderà il via nelle prossime settimane fino ai primissimi di settembre.”

La prima tappa, ieri sera ai Giardini Belvedere di Bra, con la preziosa collaborazione dell’amministrazione comunale: ”Montagne e Libertà” è il progetto speciale, pensato in esclusiva per Attraverso Festival da Erri De Luca, uno dei più importanti e seguiti scrittori italiani, personaggio iconico di una certa idea militante della letteratura e uomo di montagne che incontrerà, per la prima volta, la musica degli Gnu Quartet, versatile ensemble di musicisti di formazione classica, capaci di interpretare con sapienza ed estro la contemporaneità, forti di collaborazioni con il meglio della musica pop italiana, dai Negramaro ai Simone Cristicchi, da Niccolò Fabi ai Baustelle e Samuele Bersani. Fra musica e parole Montagne e Libertà è il racconto della solitudine della montagna e della bellezza della libertà, una bellezza che non è scontata, ma frutto di lavoro, fatica e di lotta.

Conservando salda l’ispirazione di festival diffuso nel Piemonte meridionale e con l’abbraccio ideale dei 31 comuni delle province di Alessandria, Asti e Cuneo, per questa edizione 2020 Attraverso si svolgerà invece in aree attrezzate secondo le nuove normative che garantiscono la sicurezza per spettatori, artisti e organizzatori, presentando per ognuna di queste sedi, distribuite su tutte le province del Festival, un numero maggiore di spettacoli, incontri, concerti.

Tanti i grandi ospiti del festival, tra cui spiccano Enrico Rava icona del Jazz, insieme a Francesco Bearzatta e Giovanni Guidi, altri due grandi del Jazz internazionale e poi Niccolò Fabi, molto atteso, in uno spettacolo di musica e parole. Il cartellone è lungo e dislocato in giro per il basso Piemonte, per cui è bene consultare il sito di Attraverso Festival http://www.attraversofestival.it/.
Ancora da segnalare la seconda anteprima sempre alla Rocca Belvedere di Bra, il 18 Luglio Michela Murgia, autrice da sempre in prima fila nelle battaglie sulla difesa delle donne, con il suo spettacolo “Dove sono le donne?”.

Per ultima, una segnalazione non meno importante, dal 25 Luglio al 6 Settembre, il fotografo Alex Astegiano presenterà la mostra “Moments and more”, in collaborazione con Monfortinjazz, negli spazi dell’Oratorio Sant’Agostino di Monforte d’Alba, ritratti di artisti e personaggi che hanno portato la loro musica ed arte nel territorio della Langhe.

Report Nicoletta Lucheroni
Foto Paolo Pavan.