Deve pagare all’Atc 14 mila euro di debiti del padre, in carcere per aver violentato le sue fidanzate di quando era minorenne

Una storia che ha dell’assurdo a Torino, Barriera di Milano. Un giovane di 25 anni deve pagare 14 mila euro di debiti accumulati dal padre con l’Atc per affitti mai pagati nella casa in cui il ragazzo vive con i due fratelli minorenni. Il padre sta scontando una pena in carcere di 14 anni e sette mesi per abusi sessuali nei confronti delle fidanzate proprio del figlio, minorenne come le vittime all’epoca dei fatti.

A rendere più assurda ancora la situazione il fatto che quelle morosità erano state accumulate anche da una convivente del padre, che è però ora irreperibile. Il giovane, pur essendo vittima di tutta la situazione, è al momento l’unico soggetto su cui Atc può rivalersi. L’avvocato del ragazzo ha già fatto sapere che quelle morosità non verranno pagate.