Trasporto animali vivi, 17 sanzioni dopo i controlli nel cuneese

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cuneo ha effettuato una serie di controlli presso esercenti del settore alimentare e su strada, volti a verificare la corretta applicazione da parte degli autotrasportatori agricoli della normativa inerente il trasporto di animali vivi.

Le Fiamme Gialle cuneesi hanno contestato molteplici violazioni al regolamento di polizia veterinaria per lo più correlate all’assenza dell’autorizzazione dell’ASL e dei documenti attestanti la provenienza dei carichi di pollame, equini, bovini e leporidi.

In tutto sono stati sanzionati 17 operatori, tra aziende agricole, trasportatori ed allevatori, nei cui confronti sono state mosse contestazioni alla normativa di settore con l’elevazione di sanzioni amministrative fino a 1.200 euro. Nel complesso, dalle ispezioni effettuate nei confronti dei soggetti che trasportano capi di bestiame, sono derivate sanzioni amministrative, da corrispondere all’ASL CN1, per più di 20.000 euro.